Socialnetica


  • Vi state chiedendo cosa vuol dire Socialnetica? 
  • A cosa serve Socialnetica? 
  • Perchè la trovate in questo blog?
Bene, apprezzo l'interesse e sono felice di rispondervi.

Per prima cosa, da dove arriva il nome?
Dalla contrazione di due parole: Social e Cibernetica. La Cibernetica è la scienza  che studia i fenomeni di autoregolazione e comunicazione sia negli organismi viventi che negli altri sistemi naturali e artificiali. Il termine deriva dal greco Kybernetes (letteralmente: timoniere, pilota). Così ho voluto giocare un pò con queste parole, creando una piccola narrazione, quella del timoniere delle storie social, ovvero Socialnetica.
Socialnetica è un progetto, è uno spazio, è il mio alter ego virtuale ed è fortemente correlato a quello che è il tema principale di questo blog. La lettura? No, direi in modo più ampio e onnicomprensivo, le Storie.
Ciò che mi ha sempre animato, quella molla che mi rende viva e mi spinge fuori dal letto la mattina, è il desiderio di conoscere. La curiosità per tutto quello che rappresenta comunicazione e espressione ce l'ho cucita addosso fin dalla nascita e si è evoluta man mano, è cresciuta insieme a me, agli errori commessi e alle strade percorse, le più improbabili.
All'inizio, quando ero piccola, il primo approccio con le Storie è stata la lettura. E la lettura è stato l'innesco per la curiosità. Poi, tra le tante forme d'espressività, è stata la scrittura a prendere il sopravvento. Crescendo mi sono resa conto che sia le Storie che la Scrittura non sono relegate alla sola e più comune forma, quella del libro, ma pervadono ogni aspetto della nostra vita. Io sono una storia, quella che vi sto raccontando, e ciascuno di voi è una storia. Ogni azienda, prodotto, territorio sono una storia, persino un gesto può essere raccontato e diventare comunicazione. 
Ciascuno di noi attraverso i propri canali social non fa altro che raccontare se stesso, ovvero costruisce la propria narrazione su supporto digitale. Così le storie di ognuno sono entrate nel mercato e sono diventate flussi di comunicazione con cui le aziende si sono dovute confrontare. Prima raccontando se stesse, adesso offrendo servizi sempre più social addicted, ovvero dedicate ai canali sociali. La capacità di gestire e creare canali sociali è diventata capacità d'influenzare il mercato di un prodotto e servizio. Del resto se qualcuno ci racconta una bella storia è naturale predisporsi a ascoltarla.
Se siete arrivati a leggere, o ascoltare, la mia storia fino qui avrete capito:
a) che ho già selezionato chi non ha letto fino in fondo
b) che Socialnetica è uno spazio dove parlare di tutto questo, dei miei progetti web passati, presenti e dove nasceranno e cresceranno quelli futuri...

Di seguito alcuni progetti realizzati negli ultimi anni:

Marco Bregolato Art 
Silvia Daveri Autorialblog
Carlo Porcu Chef

In costruzione:
Libreria Universitaria Leggere

Con il "tag Socialnetica" troverete articoli nel blog che esulano dalla classica recensione del libro e che affrontano il mondo del web e delle storie in maniera più completa.